DESCRIZIONE

I disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione rappresentano un problema socio-sanitario della massima rilevanza e sono oggi considerati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità tra le priorità per la tutela della salute mentale negli adolescenti e nei giovani adulti. Infatti, essi colpiscono soprattutto giovani donne con età d’esordio tra i 10 e 30 anni, anche se i casi maschili sono in continuo aumento. La loro prevalenza nei paesi occidentali industrializzati, compresa l’Italia, è stimata tra l’8 e il 10%, di cui l’1-2% nelle forme più gravi e conclamate, il rimanente nelle forme parziali. La loro etiopatogenesi è ancora sconosciuta sebbene notevoli passi in avanti siano stati compiuti nell’individuazione di fattori di rischio biologici, psicologici e ambientali. I disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione, si ritrovano frequentemente associati ad altre sindromi psichiatriche tra cui la Depressione Maggiore Ricorrente, anche nella sua forma resistente, e i Disturbi d’Ansia sono le condizioni più comuni. Non mancano però anche sindromi psicotiche ed aspetti simil-psicotici connessi con la psicopatologia specifica del disturbo.

La Società Italiana di Psicopatologia dell’Alimentazione (SIPA) terrà a Sorrento, il 27 e il 28 Ottobre 2022, il suo V Congresso Nazionale, il cui tema conduttore è “Modelli Innovativi e Prospettive a Confronto per la Ricerca, la Psicopatologia e il Trattamento dei Disturbi dell’Alimentazione”. L’evento rappresenta una preziosa occasione per i soci della SIPA e per quanti interessati all’area dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione di costruire uno spazio di incontro e confronto sui principali temi della ricerca e della pratica clinica, avvalendosi della presenza di esperti nazionali ed internazionali. Il congresso è rivolto a psichiatri, psicologi, nutrizionisti, internisti, dietologi, endocrinologi, ginecologi, dietisti e tecnici della riabilitazione psichiatrica, che, secondo un approccio pluridisciplinare, rappresentano le figure professionali coinvolte nel trattamento delle persone affette da tali patologie.

I temi della Vulnerabilità e Resilienza risultano particolarmente cruciali se inscritti nella fase storica che stiamo affrontando. Interrogarsi sugli effetti che la pandemia da SARS-COV2 ha avuto sull’esordio, l’evoluzione, il mantenimento e l’esito dei disturbi dell’alimentazione rappresenta un momento di riflessione prezioso per i professionisti del settore. Organizzare un momento di confronto che consenta di dialogare sui vari trattamenti e le differenti prospettive teoriche, permette ai diversi professionisti di condividere l’esperienza clinica accumulata negli ultimi anni, alla luce anche delle nuove acquisizioni della ricerca. Sono previste, infatti, sessioni scientifiche sulla neurobiologia, le relazioni interpersonali, il vissuto corporeo, effetti della pandemia da COVID-19, rapporti con l’obesità, trattamento della psicopatologia specifica e ruolo dei farmaci per la cura della psicopatologia quella depressiva, ansiosa o psicotica associata, ruolo dei servizi assistenziali. Per favorire un aggiornamento di alto livello, oltre ai migliori clinici e ricercatori italiani, saranno coinvolti alcuni relatori stranieri di altissimo profilo e rappresentanti di altre società scientifiche, tra cui l’Academy of Eating Disorders.

Ancora una volta la SIPA, tenendo fede alla sua impostazione scientifico-culturale, offrirà uno spazio rilevante ai giovani clinici e ricercatori. In quest’ottica la prima sessione plenaria sarà riservata alle migliori comunicazioni libere, inviate al comitato scientifico entro i termini stabiliti. Il Direttivo SIPA auspica che questo congresso rappresenti un’occasione non solo di aggiornamento e diffusione delle conoscenze nel campo dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione, ma contribuisca anche a promuovere e rafforzare uno spirito di collaborazione tra tutti i partecipanti nell’ottica di future iniziative volte ad un sempre maggiore miglioramento della prevenzione e delle cure per tali disturbi.

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Alessio Maria Monteleone

CERTIFICAZIONE RILASCIATA

A conclusione del Congresso verrà rilasciato l'attestato di partecipazione, 90 gg dalla data di conclusione dell'evento la segreteria organizzativa invierà mezzo pec il certificato ECM. 


PER ISCRIZIONI

CLICCA QUI